Tag Archives: STUDENTI

Fassino vergogna. Non si usa la forza contro gli studenti

20 Ott

aggressione studentiRifondazione Comunista di Torino esprime solidarietà agli studenti e studentesse delle organizzazioni studentesche: “Si-Studenti Indipendenti” “Alter.POLIS” e “Last”, che questa mattina sono stati violentemente sgomberati dalla forza pubblica, a seguito dell’occupazione simbolica del gasometro dell’Italgas di via Farini.
L’occupazione è stata decisa per protestare contro l’operazione di speculazione edilizia resa possibile dall’Amministrazione Comunale di Torino: la costruzione e la gestione di residenze universitarie di lusso, inaccessibili a studenti provenienti da famiglie con reddito più basso.
Una protesta sacrosanta a cui si è risposto vergognosamente con l’uso della forza e lo sgombero da parte delle forze dell’ordine. Non è pensabile che il Sindaco Fassino percorra scelte discutibili – una costruzione  immobiliare che rischia di eludere la domanda abitativa degli studenti provenienti dalle famiglie meno abbienti –  facendo ricorso all’uso della forza.
L’azione di questa mattina si inserisce nella giornata nazionale di mobilitazione contro la “Buona Scuola” di Renzi e Giannini.  Nel denunciare gli altissimi costi dell’istruzione e l’assenza di diritto allo studio, vogliamo che si torni ad investire nella scuola e nella formazione degli studenti.
Solidarietà ai sei compagni fermati e ai feriti.
Ezio Locatelli – segretario provinciale Rifondazione Comunista- Sinistra Europea

Torino, 9 ottobre 2015

Annunci

REPRESSIONE. EZIO LOCATELLI (PRC): CONTUSI TRA GLI STUDENTI MANIFESTANTI CHE CHIEDEVANO LE DIMISSIONI DEL PRESIDENTE COTA

14 Dic

WP_20131214_094Quello di stamattina, da parte delle forze dell’ordine nei confronti degli studenti torinesi che manifestavano vivacemente contro il Presidente Cota, è stato un intervento spropositato.
Il risultato è stato che nella carica in risposta ad un lancio di uova piene di vernice, che aveva come obiettivo il palazzo della regione, sono rimasti coinvolti e contusi alcuni manifestantiWP_20131214_097 del tutto avulsi da qualsiasi responsabilità, tra cui un iscritto a Rifondazione Comunista, esponente dei collettivi studenteschi.
Non può essere che la gestione dell’ordine pubblico sia condotto all’insegna di due pesi e due misure.
La nostra presenza alla manifestazione come Rifondazione Comunista ha contribuito ad evitare che la situazione degenerasse oltre misura.

Ezio Locatelli

Torino, 14 dicembre 2013

CON GLI STUDENTI DI TORINO SGOMBERATI E MALMENATI

30 Ott

Questo slideshow richiede JavaScript.

EZIO LOCATELLI (PRC/FDS): CON GLI STUDENTI DI TORINO SGOMBERATI E MALMENATI. SERVE ORA UNA GRANDE RISPOSTA STUDENTESCA E DELLE FORZE REALMENTE DEMOCRATICHE
“Esprimo a nome di Rifondazione Comunista  piena solidarietà agli studenti sgomberati a viva forza questa mattina dalla residenza universitaria di Via Verdi, 15 di Torino. La residenza era stata  occupata più di un anno da circa 200 studenti italiani e stranieri dopo che la stessa era stata chiusa con la scusa di operare una ristrutturazione, in realtà per mancanza di fondi tali da garantire un alloggio agli studenti più disagiati. Abbiamo assistito, presenti esponenti  dei Giovani Comunisti e di Rifondazione Comunista alle operazioni di sgombero e alle cariche  delle forze di polizia e dei carabinieri accorsi a centinaia in assetto antisommossa per disperdere e malmenare i partecipanti al presidio e  poi al corteo spontaneo di studenti e di giovani che  sono andati formandosi  in risposta all’operazione d i sgombero. Adesso non si parli di disordini  e di danneggiamenti a carico dei manifestanti dopo  che le forze di polizia,  utilizzando a sproposito  l’uso della  forza e malmenando i manifestanti,  hanno innescato un clima di tensione e di rabbia.  Mentre scrivo sono ancora in corso  le cariche di polizia. Nei prossimi giorni occorre costruire una grande e determinata  mobilitazione studentesca, di forze sociali e politiche realmente democratiche in risposta a quella che è ormai diventata una delle città più repressive di tutta Italia”.

Torino, 30.10.2012

DALLA PARTE DEGLI STUDENTI, SENZA SE E SENZA MA

5 Ott

LOCATELLI (PRC) E SALZA (GC): VERGOGNOSO E INAUDITO QUANTO SUCCESSO AGLI STUDENTI DI TORINO

“Vergognoso e inaudito quanto successo oggi agli studenti di Torino e di altre città italiane. Scesi in piazza a protestare contro l’aumento delle rette scolastiche, il caro libri, l’aumento delle tariffe dei trasporti, lo stato di abbandono in cui versano i  diversi istituti scolastici, come prima risposta sono stati caricati e hanno ricevuto una buona dose di manganellate da parte delle forze di polizia”, sottolineano Ezio Locatelli, segretario provinciale Rifondazione Comunista e Guido Salza, coordinatore provinciale Giovani Comunisti.

“Rifondazione Comunista sostiene la protesta e la mobilitazione degli studenti contro le scelte del Governo Monti che in nome dell’austerità aggravano la crisi scaricandone i costi sociali su studenti, lavoratori e pensionati”